riproduzione

Le richieste di riproduzione documentaria possono essere presentate dal LUNEDÌ al VENERDI’, previa compilazione dell’apposito modulo e pagamento anticipato delle relative spese, il cui importo è determinato sulla base del tariffario ministeriale in vigore.

Le richieste possono essere presentate solo per motivi di studio e per uso strettamente personale. Per qualunque finalità diversa è necessaria una specifica autorizzazione, subordinata al pagamento dei canoni corrispondenti, oltre che delle spese di riproduzione.

Le riproduzioni possono essere consegnate su supporto cartaceo o digitale secondo le modalità descritte nel tariffario. Il servizio di fotocopiatura si effettua solo per la documentazione posteriore al XIX secolo e per le unità archivistiche rilegate in buono stato di conservazione.

Ogni studioso può richiedere fino ad un massimo di 800 fotocopie per ogni anno solare, e comunque la richiesta complessiva non può eccedere il 15% della consistenza del fondo.

E’ possibile richiedere riproduzioni del materiale archivistico anche per corrispondenza, indicando esattamente la segnatura archivistica precisa e tutti gli elementi necessari per l’identificazione dei documenti.

L’Istituto provvederà a comunicare i costi ed il pagamento dovrà, anche in questo caso, essere effettuato anticipatamente con le seguenti modalità:

  • tramite vaglia postale trasferibile intestato a: Archivio di Stato di Latina - sig.ra Cinzia Vanini, Via dei Piceni n. 24, 04100 Latina;
  • tramite conto corrente postale 217042 intestato a Tesoreria Provinciale di Latina con causale: Archivio di Stato di Latina proventi di fotoriproduzione - Capo 29 Cap. 2584 art. 03;
  • bonifico bancario, intestato a Tesoreria provinciale dello Stato di Latina coordinate IBAN : IT 84L 01000 03245 341 0 29 2584 03 con causale: diritti di riproduzione – capo XXIX cap. 2584 art. 3 – Archivio di Stato di Latina e indicando il codice fiscale del versante (per bonifici internazionali, codice BIC / SWIFT : BI TA IT RR ENT)  con causale: diritti di riproduzione – capo XXIX cap. 2584 art. 3 – Archivio di Stato di Latina e indicando il codice fiscale del versante

L'utente dovrà far pervenire copia dell'avvenuto pagamento all'indirizzo e-mail as-lt@beniculturali.it


Autorizzazione a pubblicare:

Una speciale autorizzazione è prevista qualora le riproduzioni siano destinate alla pubblicazione. Per ottenerla, dovrà essere presentata un’apposita domanda (secondo il facsimile disponibile in Sala di Studio), cui sarà allegata una marca da bollo da € 14,62. L’autorizzazione viene rilasciata in esenzione dal pagamento dei relativi diritti nei seguenti casi:

  • pubblicazioni con tiratura inferiore a 2.000 copie e prezzo di copertina inferiore a €. 77,47
  • periodici di natura scientifica.

Diversamente, le norme in vigore prevedono un corrispettivo supplementare, pari a tre volte la tariffa per l’acquisto delle riproduzioni

 

Per altre informazioni consultare il regolamento .